Fattori di natura politica influenzano i mercati azionari biotech

Fattori di natura politica influenzano i mercati azionari biotech

Dopo una prima metà dell’anno all’insegna della crescita, i comparti healthcare dei mercati sono passati in terreno negativo durante il terzo trimestre 2019. L’MSCI World Healthcare Index ha infatti registrato una flessione dell’1.1% e il Nasdaq Biotech Index addirittura dell’8.6%. L’azione di BB Biotech non è stata in grado di sottrarsi a questo andamento, cedendo l’8.9% (tutte le cifre in USD). Sulle dinamiche di mercato ha pesato la campagna elettorale negli Stati Uniti, che vede la definizione dei prezzi dei farmaci come uno dei temi di punta. Una tendenza analoga era stata peraltro già osservata prima delle ultime elezioni presidenziali. I flussi di capitali in uscita dai prodotti di investimento biotecnologici continuano ad essere compensati dai flussi in entrata provenienti dalle attività di acquisizione. Induce invece all’ottimismo e alla fiducia l’esplicito impegno dell’authority sanitaria statunitense FDA a promuovere le innovazioni e accelerare le procedure di autorizzazione.

L’azione BB Biotech risulta ancora in terreno positivo nonostante la battuta d’arresto nel terzo trimestre 2019
Nel terzo trimestre 2019, l’azione di BB Biotech 2019 ha ceduto il 6.9% in CHF e il 4.7% in EUR, mentre il valore intrinseco del portafoglio (NAV) è sceso dell’11.6% in CHF e del 9.8% in EUR. Per i tre mesi in rassegna risulta quindi una perdita netta pari a CHF 382 milioni, a fronte di un utile netto di CHF 242 milioni nello stesso periodo dell’esercizio precedente. Da inizio anno, la performance dell’azione BB Biotech permane tuttavia in terreno ancora nettamente positivo. Il rendimento complessivo del 10.0% in CHF e del 13.7% in EUR nonché la crescita del valore intrinseco (NAV) del 5.0% in CHF e dell’8.8% in EUR rispecchiano la solida performance nel primo trimestre. L’utile netto nei primi nove mesi dell’anno si è quindi attestato a CHF 172 milioni, esattamente sullo stesso livello del periodo corrispondente dell’anno precedente.

Fatti salienti relativi alle posizioni in portafoglio
Varie aziende in portafoglio, tra cui Neurocrine e Alnylam, hanno presentato solidi dati operativi durante il secondo trimestre. Radius e G1 Therapeutics hanno comunicato un andamento incoraggiante per i prodotti nelle rispettive pipeline di sviluppo. Nel terzo trimestre Alnylam e Ionis hanno diffuso dati positivi per test clinici condotti dai rispettivi partner e rilevanti ai fini dell’omologazione. The Medicines Company, partner di Alnylam nello sviluppo di Inclisiran, ha infatti presentato risultati eccellenti per uno studio di Fase III su tale farmaco nei pazienti con livelli elevati di colesterolo LDL. Allo stesso modo Akcea, società affiliata di Ionis, ha pubblicato risultati positivi per uno studio su Volanesorsen nei pazienti affetti da lipodistrofia parziale familiare (FPL). Minori successi sono stati invece evidenziati sul piano operativo da Myovant e Akcea, che hanno risentito di decisioni errate a livello manageriale. Per alcune aziende ad alta intensità di ricerca e sviluppo (R&D), come Agios, l'emergente necessità di capitale si sta rivelando un elemento particolarmente sfidante.

Una nuova azienda in portafoglio
La rimodulazione del portafoglio in direzione di aziende a piccola e media capitalizzazione di nuova generazione può dirsi in ampia parte conclusa. Nel terzo trimestre è stata quindi aggiunta soltanto una nuova posizione. Le partecipazioni in Celgene, Gilead e Neurocrine sono state ulteriormente ridotte approfittando delle opportune oscillazioni di mercato. Una parte dei proventi di queste vendite è stata riallocata in una nuova posizione, Arvinas, e nell’incremento delle attuali partecipazioni in small e mid cap che attualmente quotano a livelli nettamente inferiori rispetto al loro fair value.

Arvinas è una società biofarmaceutica che concentra le proprie attività sullo sviluppo di innovativi principi terapeutici per la degradazione di proteine target nella terapia del cancro e di altre malattie difficilmente curabili.

Sono state inoltre ampliate le posizioni in Agios, Nektar e Macrogenics, tutte impegnate nel segmento dell’oncologia, nonché in Intra-Cellular e Myovant. Il team di gestione ha inoltre incrementato in misura marginale la partecipazione in Ionis, dopo che una parte di tale posizione era stata venduta nel primo trimestre a un prezzo di borsa nettamente più elevato. Previa rettifica delle posizioni di cui è prevista la vendita a breve termine, il grado d’investimento del 112% registrato alla fine del terzo trimestre si colloca di fatto al 105%.

Outlook fino a inizio 2020
BB Biotech prevede per il quarto trimestre 2019 il conseguimento di progressi significativi nelle pipeline di sviluppo di principi attivi delle aziende biotecnologiche: in particolare, i riflettori sono puntati su Sage, Halozyme, Myovant, Myokardia, Homology, Crispr Therapeutics e Incyte. Sono inoltre attese omologazioni per il preparato Lumateperone di Intra-Cellular e per Ultomiris di Alexion.

Il team di gestione degli investimenti continuerà a monitorare con attenzione gli scostamenti di valutazione tra il settore delle biotecnologie e gli altri comparti sanitari da un lato e i mercati azionari più ampi dall’altro lato. Secondo il parere di BB Biotech, i formidabili progressi conseguiti nel campo delle biotecnologie sul piano scientifico, medico ed economico rimangono a tutti gli effetti il pilastro portante per la conduzione di investimenti nell’interesse e per conto degli azionisti.

Le controversie e le decisioni sul piano politico continueranno ad avere conseguenze tangibili, soprattutto per quanto concerne la definizione dei prezzi dei farmaci e la rimborsabilità degli stessi. Tutti i riflettori resteranno puntati sui numerosi conflitti commerciali degli Stati Uniti e sulla corsa per le elezioni presidenziali 2020 in tale paese. Anche le disposizioni normative in materia di definizione dei prezzi dei farmaci, la politica sanitaria e possibili ordini esecutivi resteranno al centro dell’attenzione, sebbene alcuni di questi aspetti potrebbero rivelarsi retorica elettorale.

BB Biotech continuerà a monitorare con attenzione le oscillazioni in atto a breve termine a Wall Street, evitando strategie rischiose che rincorrono le dinamiche estemporanee e prediligendo invece un approccio agli investimenti nel comparto biotech fermamente basato sui fondamentali. Al contempo, il team di gestione degli investimenti riconferma la propria enfasi su fattori quali innovazione autentica, valore aggiunto per pazienti e contribuenti, nonché metodologie di valutazione pratiche per individuare obiettivi d’investimento con rendimenti promettenti in una prospettiva di lungo periodo.

Annuncio in formato PDF.

Il rapporto intermedio completo al 30 settembre 2019 è disponibile qui.

Clicca qui per il portafoglio al 30 settembre 2019.

Per ulteriori informazioni

Luca Fumagalli, telefono +39 272 14 35 38, e-mail luca.fumagalli(at)bm.com
Maria-Grazia Alderuccio, telefono +41 44 267 67 14, e-mail mga(at)bellevue.ch

Profilo aziendale

BB Biotech AG acquista partecipazioni in società attive nel settore biotech, caratterizzato da un’elevata crescita, ed è uno dei maggiori investitori a livello mondiale in questo comparto. BB Biotech AG è quotata sulle borse valori di Svizzera, Germania e Italia. La focalizzazione delle partecipazioni è incentrata sulle società biotech quotate in borsa specializzate nello sviluppo e nella commercializzazione di farmaci innovativi. Ai fini della selezione delle partecipazioni, BB Biotech AG fa affidamento sull’analisi fondamentale di medici e biologi molecolari di rinomata fama. Il Consiglio di Amministrazione vanta inoltre una pluriennale esperienza in campo sia industriale che scientifico.

 

Disclaimer

Il presente comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali e aspettative, nonché valutazioni, opinioni e ipotesi. Tali affermazioni sono basate sulle stime attuali di BB Biotech AG nonché dei suoi direttori e funzionari, e sono quindi soggette a rischi e a incertezze che possono variare nel tempo. Poiché gli sviluppi effettivi possono discostarsi significativamente da quanto preventivato, BB Biotech AG e i suoi direttori e funzionari declinano qualsiasi responsabilità a tale riguardo. Tutte le dichiarazioni con carattere previsionale contenute nel presente comunicato stampa vengono effettuate soltanto in riferimento alla data della relativa pubblicazione; BB Biotech AG e i suoi direttori e funzionari declinano qualsiasi obbligo volto ad aggiornare qualsivoglia dichiarazione previsionale a seguito di nuove informazioni, eventi futuri o altri fattori.

indietro